Centre de traduction littéraire e Casa dei traduttori Looren


Premio speciale di mediazione 2019

Centre de traduction littéraire e Casa dei traduttori Looren

Promuovere la traduzione significa promuovere i rapporti tra le letterature, scoprire i loro punti di contatto, provocare scintille e sprigionare le loro rispettive energie. Ma è di più. È promuovere il piacere delle lingue, puntare alle loro resistenze e alle loro ospitalità. È promuovere una scrittura in costante evoluzione, urgente, bella e creativa.

Il Premio speciale di mediazione è assegnato quest’anno contemporaneamente a due istituzioni che promuovono la traduzione da due poli linguistici della Svizzera: il Centre de traduction littéraire (CTL) di Losanna e la Casa dei traduttori Looren di Wernetshausen.

Fondato nel 1989, quando in Europa cadevano muri, il CTL rende da sempre visibile alle protagoniste e ai protagonisti della letteratura, ma anche a studiose, studiosi, studentesse, studenti e al grande pubblico quest’arte per molto tempo ignorata o emarginata e lo fa proponendo un notevole programma di letture, incontri, lezioni e pubblicazioni. Il CTL si propone di mostrare l’importanza della traduzione, di riflettere sulle sue sfide e di esplorarne la ricchezza e il piacere.

La Casa dei traduttori Looren con la sua residenza, la sua biblioteca, i suoi spazi di lavoro e di condivisione, con le formazioni, le borse e le manifestazioni che propone, è un luogo straordinario diventato fondamentale per le traduttrici e i traduttori letterari provenienti da qualsiasi punto cardinale. Vi possono trovare un ambiente stimolante per formarsi, documentarsi, tessere legami e, ovviamente, per scrivere. La Casa dei traduttori è così al contempo un luogo di creazione e d’incontri che offre alle traduttrici e ai traduttori una cornice impareggiabile per sperimentare, pensare e rinnovare la propria pratica.

Assegnando il Premio speciale di mediazione al CTL e alla Casa dei traduttori Looren la giuria vuole ricompensare il lavoro pionieristico che hanno svolto nella promozione della traduzione letteraria, ma soprattutto encomiare gli spunti di riflessione che forniscono: l’impegno per una letteratura curiosa, variata e che si reinventa costantemente attraverso la traduzione – per una letteratura viva.